25/11/2018

Pensiero della Presidente Rovelli per la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne



"In questa Giornata vorrei condividere la riflessione sul fatto che ogni uomo che usa violenza su una donna e magari anche sui bambini, è nato da una donna.
Ogni volta che nella nostra assistenza non applichiamo la partnership con la madre e la separiamo senza una ragione giustificata dal suo bambino, o non ne riconosciamo le competenze, come Ostetriche stiamo facendo violenza su due individui. E cosa peggiore è che questa violenza passa anche inosservata, mascherata dalle abitudini del “qui si fa così”.
Ma i semi della violenza a loro volta possono portare violenza e rabbia.
Ogni volta che sentiamo nei confronti dei piccoli un “smettila o ti dò una sberla!” o un “ubbidisci o le prendi!” riconosciamo la crescita di quei semi: quella mamma, quel papà e quel bambino, hanno bisogno di aiuto per una relazione differente.


Come Ostetriche non abbiamo il potere di annullare la violenza, ma come suggerisce Ibu Lim Robin, possiamo fare una cosa importante: spargere semi di pace, una mamma ed un bambino alla volta."

Nadia Rovelli.